Alla luce dei fatti

Uòlter può permettersi un unico lusso, dopo che Zio Silvio è riuscito nell’opera di relegarlo nell’angolo: mettersi da parte (diventando il candidato premier colla storia politica più breve del mondo) e candidare al suo posto la senatrice Anna Finocchiaro. E’ l’unica, lì in mezzo, a poter tentare (se non di vincere) almeno di strappare un pareggio nel bagno di sangue che si prospetta per il (fu) centro-sinistra al prossimo match elettorale.

technorati tags: ,

10 pensieri riguardo “Alla luce dei fatti

  1. Non so, non è argomento facile, il gesto istintivo è quello di non andare a votare…certo però che a non votare si fa il gioco della casta e del suo popolo. Perchè la casta ha un popolo ed anche ben nutrito. Io sono in attesa che accada qualcosa e spero tanto che si superi il limite! Perchè questi sono bravissimi a stare un pelo sotto il limite di sopportazione, che purtroppo dalle nostre parti è altissimo.

  2. Io penso che per tutto il casino che hanno messo in piedi i signori Politici, se vogliono un voto e dico uno, vi devono per prima cosa inviare il materiale e darvi la possibilità di votare per corrispondenza ( lo so, lo so che non si fa per questo tipo di elezioni), e poi passare a casa da ognuno di voi (a casa di ogni singolo italiano, intendo) a porgervi delle scuse, farvi le pulizie di casa, prepararvi una bella cenetta e mettervi a letto cantandovi una bella ninna nanna. 😉

  3. caro paolino, ahimè mi sa che ‘gna fa’
    non riesco proprio a capire in che alleanze si sta mettendo!

    ah questi uomini che mi deludono sempre!!!

    😉

  4. >Patty tu dici che gna’ fa?

    >elisewinfox dopo solo due anni, ci accingiamo ad assistere alla parte migliore di noi stessi: la campagna elettorale per le politiche.

    >Lapilli quest’anno ho già deciso: non mi recherò alle urne (col ciufolo che mi sparo 1000 km per mettere una x su questa gentaglia).

    >Dblk Uòlter è una scommessa persa.
    Avanti un’altra.

  5. Sicuramente non voterò perchè nessuno, ma proprio nessuno, mi rappresenta. Rifiuto in toto gli uomini politici italiani, non ho fiducia in alcun partito.
    Detto questo, la Finocchiaro è l’unica che non mi fa venire la nausea. Sono d’accordo con te.

I commenti sono chiusi