Viaggio in Polonia #1

Credevo fosse sufficiente spostarmi di dieci gradi (circa), in direzione latitudine nord, per ottenere maggiore refrigerio. Ed invece mi devo ricredere. Qui a Warszawa fa un caldo bestiale e questa sorpresa la trovo irritante. Sono arrivate financo le zanzare. Per far fronte alla crisi economica si potrebbe pensare di vendere ai polacchi, per le finestre delle loro case, le zanzariere.

Da queste parti, se provate a domandare quanti chilometri separano le città, rischiate di essere presi per degli sprovveduti: la domanda giusta è quante ore di viaggio ci sono da spendere, in auto, per spostarsi da una località ad un’altra. Per dire, domattina da Varsavia a Cracovia (poco meno di 300 km) ci impiegheremo, se non ci sarà traffico, quasi 5 ore. Questo perché non ci sono autostrade in tutto il Paese. In soldoni, sarà un calvario. Spero solo che non piova.

Non sopporto passeggiare nei parchi delle città senza alcuno scopo. Mi annoio a morte. Preferisco viverli correndoci. Stamattina, ad esempio, sono partito alle sette per percorrere quasi 15 km di strada (in evidenza qui, con una linea rossa, quanto percorso nel cuore di Warszawa), e scoprire spazi e luoghi di una città ancora dormiente.

Ho provato un aperitivo a base di questa bevanda: molto saporito. Vi consiglio di provarlo, se non l’avete ancora fatto; la gradazione alcolica è (solo) al 10%.

Continua…

technorati tags: , ,

2 pensieri riguardo “Viaggio in Polonia #1

  1. Patty per forza, questo sforzo andava fatto, c’è da prepararsi a dovere per questa sfida.
    Nel frattempo, qualcuno deve aver ascoltato il mio grido di dolore: stamattina la temperatura è calata (siamo sui 20 °C), e si sta decisamente meglio. 🙂

I commenti sono chiusi