2h02’57”

Ho esultato, da suo grande tifoso, non appena ho appreso la notizia.
Grazie al suo “imperiale” stile di corsa è da tempo il mio preferito e non mi ha deluso. Sapevo che ci avrebbe provato, con tutte le sue forze e riuscirci con una prestazione da unico uomo al mondo a scendere sotto il muro delle 2h:03′ mi ha reso felice: ciò che ha fatto Kimetto, quest’oggi a Berlino, sa dell’incredibile. Non ho ancora visto la permorfance in tutta la sua interezza (qui, il video, caricato anch’esso a tempo di record) ma dev’essere stata una prestazione finanche folle. Condotta con un ritmo mai tenuto da nessuno. Basta guardare i tempi intermedi a km, con un negative split e un passaggio dal km 30 al km 35, in 14’10”, stratosferico. Che forza, che talento ha Denis Kipruto Kimetto. E con quella mise alquanto sofisticata, un po’ galeotta nelle fasce e nei colori, è stata una vittoria ancora più interessante.

technorati tags: , ,