Tanto tuonò che piovve

E alla fine l’infortunio è arrivato. Distrazione della caviglia sinistra. Molto bene. Andavo dicendo, in giro, un po’ per scaramanzia, un po’ per battuta:

Ad Aprile 2018, a Londra, anche zoppo ci vado.

Ed ecco che l’imponderabile accade. Il lunedì di Pasqua. A pochi giorni dal raggiungimento dell’obiettivo tanto agognato, quello di completare il circuito delle 6 World Marathon Majors, il folle si azzoppa. Per giunta da solo. Sì, è vero: correre sul basolato è quanto di più complicato ci possa essere, ma cavoli, quando corri vuoi vedere bene dove metti i piedi, o no? mi hanno detto in tanti. Vi ringrazio di cuore, siete dei veri amici.

A 6 giorni dalla maratona di Londra, e dopo 13 giorni di fermo assoluto, ho provato a percorrere, quest’oggi, una decina di km. I postumi dell’infortunio alla caviglia mi son sembrati sufficientemente sotto controllo. Che dire… non ci speravo per nulla. Ero finanche demotivato per questa trasferta. Adesso, però, dopo il piccolo test di 11 km di stamani, cresce la speranza di giungere al traguardo londinese. Comunque e ad ogni costo. E saranno 33.

Let’s go to London City, brothers and sisters.

33) 22.04.2018 – London (GBR) XXXVIII London Marathon

Dal sito ufficiale, poi, si legge che:

Her Majesty The Queen will be the official starter for the 2018 London Marathon

Vuoi mettere…

link:

Mala tempora currunt

Sarà un anno ricco di insidie. E di gare. Le prime sono tutte da superare, le seconde da affrontare. Si inizia con quelle sulla mezza misura. E si inizia con la riuscitissima mezza maratona della mia città.

44) 04.02.2018 – V Napoli City Half Marathon – 01:36:15

Un grande plauso va a Carlo Capalbo, patron della Maratona di Praga e, da qualche anno, anche massimo esponente della Napoli Running, il quale in pochissime edizioni ha portato la gara partenopea a raggiungere, quest’anno, l’etichetta di Evento con più partecipanti nel Sud Italia. Le sue grandi capacità manageriali e organizzative si vedono tutte, riportando nella sua città una gran bella competizione podistica. E l’anno prossimo ci sarà la maratona. Non vedo l’ora. Nel frattempo… il tempo conseguito? Ormai è acclarato: la forma non c’è. Gli allenamenti sono insufficienti. Si vivacchia senza grossi spunti.

Non resta che andare avanti. Sto pensando già alle prossime gare, messe in fila nel programma qui sotto.
L’obiettivo rimane quello: le mie prime 50 mezze maratone da compiere entro l’anno.

45) 11.03.2018 – XXXXIV Adidas RomaOstia – 01:35:26
46) 25.03.2018 – XVIII Agropoli Half Marathon – 01:36:03
47) 20.05.2018 – V Pescara Maratonina del Mare – 01:43:59
48) 09.09.2018 – XVI Bologna Run Tune Up Half Marathon
49) 23.09.2018 – II Rome Half Marathon Via Pacis
50) 07.10.2018 – IV Telesia Half Marathon

link:

About HM (No. 40 – 43)

Dove eravamo rimasti? (cit.)
Sulla mezza, quest’anno, varie sono state le gare alle quali ho preso parte, anche dopo l’estate.
Eccole.

40) 10.09.2017 – Bologna XVI Run Tune Up Half Marathon – 01:34:25
41) 08.10.2017 – Telese (BN) III Telesia Half Marathon – 01:32:31
42) 15.10.2017 – Agropoli (SA) Campionati Italiani Half Marathon – 01:34:17

Discreta la prestazione in quel di Telese, aiutato anche da una buona temperatura meteo.
A Bologna sono stato prudente; rispetto lo scorso anno, stavolta pioveva. E tanto. Ho corso col timore di non riuscire ad arrivare bene, proprio come lo scorso anno, quando per la prima volta durante una 21 km mi sono fermato ben 4 volte. Un disastro.
Ad Agropoli, invece, il caldo asfissiante, troppo per essere una gara disputata ad Ottobre, e il poco allenamento sono state le cause di un risultato finale piuttosto deludente.
Vediamo domani.

Aggiornamento:
43) 19.11.2017 – Caserta IV Da Reggia a Reggia – 01:36:42
Se ne parla l’anno prossimo, dài.

link:

Mezzamaratona notturna di Roma (No. 39)

36) 12.03.2017 – XXXXIII RomaOstia – 01:26:48
37) 26.03.2017 – XVIII Agropoli Half Marathon – 01:30:39
38) 28.05.2017 – IV Maratonina del Mare – 01:35:23

A guardare questi risultati, direi che sono in fase calante, in una forma poco invidiabile.
In totale regressione.

Aggiornamento:
39) 17.06.2017 – I Mezza Maratona di Roma – 01:37:10
Lasciamo perdere, dài.

link:

Trenta e lode

E’ stata la mia trentesima gara sulla Maratona. E’ stata una competizione tirata fin dai primi km dove ho spinto sino all’inverosimile. Ed è stato un (rin)correre un unico obiettivo. Il mio Nuovo Personal Best (NPB). Non mi capacito come sia stato possibile riuscirci. Eppure gli allenamenti, sebbene li avessi portati avanti, non è che fossi completamente soddisfatto. Adesso che è passato un po’ di tempo, ci penso e ci ripenso ancora e non mi sembra vero di avercela fatta.

A Tokyo, il giorno 26.02.2017.

Col tempo di 3h17’17”, superando di pochissimo quello che era il mio risultato di Firenze del 2011: 3h17’42”. Una gran soddisfazione. Targata Japan.

links: ,

Di cosa parlo quando parlo di corsa

29) L’arte di correre (Murakami Haruki, 2007, pag. 157): Alla fine di questo lungo racconto del cosidetto scrittore maratoneta, l’indecisione che avevo per la scelta della maratona estera del prossimo autunno, va a scomparire. Perché mi è venuto un forte desiderio, leggendo questo libro, di partecipare all’Athens Authentic Marathon. Auspicabilmente il prossimo 12.11.2017.
E’ stato a dir poco entusiasmante il racconto legato all’idea, resa poi concreta in una calda alba d’estate (era il 18 Luglio del 1983), di percorrere il percorso Maratona – Atene, al contrario, partendo dalla capitale ellenica sino al raggiungimento del suo primo traguardo sulla distanza di 42.195 metri. Il tutto in solitaria.

Perché si dica quel che si vuole, ma io sono un maratoneta.

Voto 7,5.

links: ,

Aspettando la mezza di San Gaudenzio (Op. 8 No. 34)

01) 28.03.2010 – V Pólmaraton Warszawski – 01:49:44
02) 23.05.2010 – I Marigliano Half Marathon – 01:30:10
03) 06.02.2011 – XII Mezza Maratona MareMonti – 01:29:34
04) 27.02.2011 – XXXVII Roma Ostia Half Marathon – 01:28:17
05) 17.04.2011 – XIV Neapolis Half Marathon – 01:28:37
06) 05.02.2012 – XIII Mezza Maratona MareMonti – 01:28:05
07) 26.02.2012 – XXXVIII Roma Ostia Half Marathon – 01:26:25
08) 25.03.2012 – VII Pólmaraton Warszawski – 01:26:28
09) 01.04.2012 – XIII La Mezza Maratona del Mediterraneo – 01:25:54 (pb)
10) 29.04.2012 – XIII StraSalerno – 01:31:00
11) 11.11.2012 – X Fiumicino Half Marathon – 01:34:14
12) 27.01.2013 – XV Neapolis Half Marathon – 01:32:22
13) 03.03.2013 – XXXIX Roma Ostia Half Marathon – 01:31:16
14) 14.04.2013 – XIV Mezza Maratona MareMonti – 01:32:25
15) 28.04.2013 – XIV La Mezza Maratona del Mediterraneo – 01:31:00
16) 10.11.2013 – XI Fiumicino Half Marathon – 01:30:42
17) 02.02.2014 – I Mostra D’Oltremare Half Marathon – 01:35:57
18) 02.03.2014 – XXXX Roma Ostia Half Marathon – 01:37:33
19) 06.04.2014 – XV La Mezza Maratona del Mediterraneo – 01:34:14
20) 28.09.2014 – XXXI Mezza Maratona Tappino-Altilia – 01:32:07
21) 01.02.2015 – II Mostra D’Oltremare Half Marathon – 01:32:29
22) 01.03.2015 – XLI Roma Ostia Half Marathon – 01:57:48
23) 12.04.2015 – XVI La Mezza Maratona del Mediterraneo – 01:28:54
24) 13.09.2015 – Run Tune Up Half Marathon – 01:30:41
25) 04.10.2015 – I Telesia Half Marathon – 01:32:36
26) 22.11.2015 – II Da Reggia a Reggia – 01:33:50
27) 07.02.2016 – III Mostra D’Oltremare Half Marathon – 01:33:49
28) 13.03.2016 – XLII Roma Ostia Half Marathon – 01:29:56
29) 17.04.2016 – XVII La Mezza Maratona del Mediterraneo – 01:33:22
30) 15.05.2016 – III Maratonina del Mare – 01:31:47
31) 11.09.2016 – Run Tune Up Half Marathon – 01:42:10
32) 09.10.2016 – II Telesia Half Marathon – 01:34:19
33) 20.11.2016 – III Da Reggia a Reggia – 1:29:33

Aggiornamento:

34) 22.01.2017 – XXI MezzaMaratona di San Gaudenzio – 1:27:22

35) 05.02.2017 – IV Napoli City Half Marathon – 1:28:40

link:

Il testa coda con la città gigliata

01) 27.11.2011 – XXVIII FIRENZE MARATHON – 03:17:42
02) 29.01.2012 – XIV NAPOLI CITY MARATHON – 03:18:14
03) 18.03.2012 – XVIII MARATONA DI ROMA – 03:18:35
04) 11.10.2015 – XXXVIII CHICAGO MARATHON – 03:23:09
05) 15.03.2015 – XXXVII MARATO’ DE BARCELONA – 03:23:51
06) 03.04.2016 – XXX PARIS MARATHON – 03:23:59
07) 03.05.2015 – XXI PRAGUE MARATHON – 03:24:03
08) 22.04.2012 – XXII MARATONA DEL SANTO (PADOVA) – 03:24:43
09) 30.05.2014 – XXXVII STOCKHOLM MARATHON – 03:24:49
10) 29.09.2013 – XL BERLIN MARATHON – 03:26:19
11) 16.10.2016 – XXXXI AMSTERDAM MARATHON – 03:28:03
12) 16.11.2014 – XXVIII TURIN MARATHON – 03:28:37
13) 06.11.2011 – XXXXII NEW YORK CITY MARATHON – 03:28:57
14) 10.04.2016 – XXII MARATONA DI ROMA – 03:29:15
15) 23.03.2014 – XX MARATONA DI ROMA – 03:32:41
16) 22.03.2015 – XXI MARATONA DI ROMA – 03:33:57
17) 12.10.2014 – XXVII MARATONA D’ITALIA (CARPI) – 03:34:29
18) 30.09.2012 – XXXIV MARATON WARSZAWSKI – 03:37:11
19) 27.11.2012 – XXIX FIRENZE MARATHON – 03:37:24
20) 24.11.2013 – XXX FIRENZE MARATHON – 03:40:33
21) 17.03.2013 – XIX MARATONA DI ROMA – 03:42:28
22) 25.09.2011 – XXXIII MARATON WARSZAWSKI – 03:43:02
23) 30.11.2014 – XXXI FIRENZE MARATHON – 03:44:28
24) 20.03.2011 – XVII MARATONA DI ROMA – 03:48:20
25) 28.11.2010 – XXVII FIRENZE MARATHON – 03:49:35
26) 07.12.2014 – XVII MARATONA DI LATINA (SABAUDIA) – 04:11:10
27) 21.04.2014 – CXVIII BOSTON MARATHON – 04:12:57
28) 27.11.2016 – XXXIII FIRENZE MARATHON – 04:19:54
29) 29.11.2015 – XXXII FIRENZE MARATHON – 04:46:51

link:

Correndo con il mare accanto part. 2

HALF MARATHON 2016
30) 15.05.2016 PESCARA III MARATONINA DEL MARE – 1h31’47”

E con questa, ne fanno 30, tonde tonde. Di mezze maratone.
Son soddisfazioni.

Il timore, per tutta la giornata del sabato, giorno prima della gara, è stato quello di vedersi l’indomani immischiati in una gara tempestata dall’acqua piovana, di quelle giornate da dimenticare, sotto sferzate di vento e di freddo. Ed invece, sin dalla domenica mattina, si scorgeva una gran bella giornata di sole. E così è stato per tutta la durata della gara: bel tempo con un buon livello di caldo.
L’umore era quello giusto, la forma fisica pure.
Percorso composto da due giri.
Sul primo, mi son sentito davvero pimpante. Con un passo medio di 4’16″/km recuperavo posizioni, essendo partito piuttosto in coda (come al mio solito). Sul secondo giro, invece, ho iniziato a perdere un po’ il ritmo gara, la gamba mi si impigriva oltre misura e pur chiudendo il percorso di gran carriera e con un insperato slancio, ormai il cronometro, inclemente, mi lasciava insoddisfatto perché già indicava un tempo superiore ai 90′.
Peccato: ci tenevo a far un diverso risultato entrando nel piacevole e colorato Stadio Adriatico.
Infine, un plauso alla città di Pescara, vera sorpresa del weekend, nella sua ospitalità e vivacità.

tags: